Conduzione della campana d'Altavilla a Caltagirone, mosaico in maiolica policroma nella piazza dell

Conduzione della campana d'Altavilla a Caltagirone, mosaico in maiolica policroma nella piazza dell

giovedì 10 novembre 2016

Antonino Ragona 1916/2016












 Nel corso della cerimonia d'apertura dei festeggiamenti per il centenario della nascita del Prof. Antonino Ragona, la biblioteca è stata protagonista attraverso la mostra del PATRIMONIO STORICO LIBRARIO      e del     "FONDO  RAGONA"







martedì 21 giugno 2016

IN OCCASIONE DEL CENTENARIO DELLA NASCITA DEL PROF.ANTONINO RAGONA 1916/2016


http://www.atlantemonumentiadottati.it/adozione/i-i-s-s-v-e-orlando-la-biblioteca-antonino-ragona/

In occasione del centenario della nascita del Prof. Antonino Ragona, il Liceo artistico "Luigi Sturzo" di Caltagirone ha partecipato al concorso "La scuola adotta un monumento" realizzando un video di presentazione/adozione della biblioteca "Antonino Ragona" annessa all'istituzione scolastica calatina. Il video andrà a costituire il Museo Virtuale "Arti, Cultura, Ambiente: l'itinerario delle meraviglie italiane" e sarà presente nell'Atlante delle adozioni pubblicato nel sito della Fondazione Napoli Novantanove che ha indetto il bando Le scuole adottano i monumenti della nostra Italia, al fine di invitare le scuole di ogni ordine e grado a scegliere un monumento del proprio territorio da studiare e valorizzare.
Il Concorso infatti si propone di attirare l'attenzione delle scuole sui monumenti del nostro Paese affinché gli studenti "possano appropriarsene".

La classe partecipante del liceo artistico, la 5b (Chiara Brunetto, Alessia Bruno, Alessandria Verdiana, Salvina Annaro, Sara Casaccia, Naomi Fatuzzo) e tre allievi della 4 a (Marta Sagone, Miriana Azzara, Walter Romano) sono stati coordinati dalla Prof.ssa Maria Ausilia Castagna e dal Prof. Vincenzo Parisi.
Gli allievi appositamente hanno scelto di comunicare il valore di questo bene culturale attraverso il linguaggio universale delle immagini e della musica.


Il percorso di riscoperta e valorizzazione del patrimonio librario è stato suddiviso in quattro momenti salienti; il primo ed il secondo momento prettamente riflessivi improntati sul valore del libro e sulla funzione della biblioteca; il terzo momento di ricostruzione storica del personaggio a cui è dedicata la biblioteca; il quarto momento lo studio delle reali condizioni e la possibilità di accedere alle informazioni in essa contenute.
La biblioteca, inaugurata nell'anno scolastico 2011-2012, è stata dedicata al Prof. Antonino Ragona, ceramista, ceramologo di fama mondiale, "padre" del Museo della ceramica, che ha diretto per tanti anni in Caltagirone, dove è nato ed ha vissuto, l`Istituto Statale d`Arte per la ceramica, il Museo Civico ed il Museo Regionale della Ceramica.
Quest`ultimo è stato da lui organizzato e ordinato onorificamente, dopo un vastissimo lavoro di ricerca filologica e di raccolta di materiali museografici documentari.

Allo stato attuale la biblioteca consta di una sala di lettura e di una sala di consultazione dei testi appartenenti al patrimonio storico librario, due postazioni internet ed una lim.
Al suo interno inoltre troviamo due antiche fornaci in pietra dove un tempo venivano cotti i prodotti ceramici.
La biblioteca è dotata di un ricco patrimonio librario storico che va dal XVI al XIX sec. spaziando dalle discipline storico-artistiche a quelle umanistiche e filosofiche. Un patrimonio di inestimabile valore che purtroppo per varie vicissitudini, la città di Caltagirone non conosce.
Il patrimonio consta di circa 3500 testi, la maggior parte dei quali acquisizione del prof. Ragona, che trattano della storia, dellle tecniche, dei materiali e degli strumenti utilizzati nella lavorazione della ceramica regionale, nazionale, europea ed addirittura mondiale.

Sono inoltre da segnalare opere di notevole pregio di argomento storico-artistico risalenti alla prima metà del cinquecento. la presenza di alcuni bastardelli e manoscritti di autori sconosciuti che meriterebbero ulteriori approfondimenti.
Oggi la biblioteca, grazie ad attività progettuali scolastiche, è dotata di un blog e di due video che illustrano i locali ed il patrimonio storico librario. 

Al seguente link si può scaricare la relazione di accompagnamento


PARLANO DI NOI 

venerdì 18 luglio 2014



REGOLAMENTO BIBLIOTECA

 “ANTONINO RAGONA”

ANNESSA LICEO ARTISTICO IND. DESIGN CERAMICO

Via Ex Matrice, 153

Caltagirone

Anno scolastico 2016-2017




La biblioteca scolastica fornisce servizi, libri e risorse
per l’apprendimento che consentono a tutti i membri
della comunità scolastica di acquisire capacità di
pensiero critico e di uso efficace dell’informazione in
qualsiasi forma e mezzo.”
(Dal manifesto Unesco – IFLA delle biblioteche scolastiche)

 
ART.1  NATURA E FINI

1. La Biblioteca scolastica è uno spazio educativo che concorre agli obiettivi formativi della scuola e le cui attività di educazione alla lettura e di didattica della ricerca mirano alla formazione dell’allievo motivato, autonomo e critico.


2.L''esigenza di potenziare e di valorizzare la biblioteca nasce dalla volontà di poter offrire a tutti i soggetti un punto di riferimento organizzativo e di coordinamento per le attività culturali; rappresenta il fulcro attorno al quale ruotano iniziative utili allo sviluppo di un processo, che dall'insegnamento basato sull'uso delle risorse pervenga ad un apprendimento attraverso le risorse, inserendosi all'interno delle competenze chiave di cittadinanza ( imparare ad imparare, progettare e comunicare).



ART.2 OBIETTIVI

  • Rendere fruibile il patrimonio librario, documentario ed archivistico della scuola
  • Fare dello studente un utente abituale ed esperto della Biblioteca, capace di sviluppare abilità in relazione all'uso dell'informazione tramite la pratica della consultazione libraria.
  • Rendere la Biblioteca Scolastica parte integrante dei processi formativi della Scuola
  • La lettura come abito mentale e come fruizione critica dei testi letti.
  • Apertura al territorio (incontri con autori e scolaresche)




ART.3 RESPONSABILITA'E GESTIONE


Ricerca bibliografica, consultazione, lettura


1.E’ consentito l'accesso ad alunni, docenti e personale non docente che, per motivi di studio e di ricerca, ma anche di interesse personale, desiderino consultare o prendere in prestito il materiale in dotazione alla biblioteca. L’accesso e l’uso della Biblioteca saranno disciplinati da un apposito regolamento di cui una copia sarà stata distribuita nelle varie classi.


2.L’apertura della Biblioteca per i servizi di consultazione, lettura e prestito libri è garantita per l'anno scolastico in corso (esclusi i periodi di festività natalizie, pasquali ed estivi) dal docente preposto.

3.L 'apertura in orario scolastico avverrà alla presenza delle insegnanti bibliotecarie nei limiti della disponibilità di tempo e delle esigenze di servizio ed in base alle richieste dei docenti interessati. Gli insegnanti dovranno accompagnare le loro classi in biblioteca per prendere in prestito dei documenti, leggere insieme, per svolgere attività di ricerca.


4.Il docente preposto all'apertura dovrà: apporre la propria firma nel registro di laboratorio indicandone l'ora, la classe o gli alunni che ne fanno uso, supportare le attività di ricerca e di lettura, riporre e conservare il materiale consultato, curare l’inventario cartaceo del materiale.



5.Servizi offerti


Consultazione in sede di tutto il patrimonio librario e documentario posseduto; coordinamento e sostegno a progetti di lettura e ricerca delle fonti in collaborazione con le scuole secondarie; prestito dei volumi ad eccezione: del Fondo raro e di pregio, delle enciclopedie, dizionari e grandi opere e dei documenti sciolti, fotografie, manifesti e fogli volanti.
Fotocopie, accesso ad internet, postazioni informatiche, consultazione e lettura testi, prestito, modulistica.




6 .I volumi presenti in biblioteca sono ordinati per argomento, in base alla classificazione decimale Dewey. Tale classificazione si fonda su un numero a tre cifre, che può essere seguito da uno o più decimali. ( attività in corso)


ART.4 PRESTITO

Oggetto del servizio di prestito è il patrimonio librario della biblioteca.


Sono esclusi dal prestito: dizionari, enciclopedie, atlanti, volumi di particolare pregio o interesse didattico.


1. Il prestito si richiede alla referente della biblioteca che ne curerà la registrazione.



2. A ciascun utente non si possono dare in prestito contemporaneamente più di due volumi.


3. La durata del prestito è di 30 giorni (!n caso di reale necessità ed in assenza di prenotazioni da parte di altri utenti, il prestito può essere rinnovato per altri 30 giorni).


4. Chi riceve libri in prestito si impegna a conservarli con cura e a restituirli nello stato in cui li ha ricevuti, entro il tempo stabilito.


 5.Il mancato rispetto delle norme che regolano il prestito comporta la sospensione o l'esclusione dal servizio.



6. Nell’ipotesi di smarrimento o danneggiamento del prestito, !'utente ha il dovere di sostituire il volume a proprie spese.


7. Qualora il libro non sia più in commercio può essere sostituito con uno diverso, di uguale valore.



8. La riproduzione del materiale posseduto dalla biblioteca è possibile nel rispetto delle vigenti norme sul diritto d'autore e di salvaguardia dei materiale.


ART.5 NORME COMPORTAMENTALI

A tutti gli utenti è vietato:


  1. parlare ad alta voce
  2. fumare e consumare cibi e bevande
  3. fare segni o scrivere sui materiali della Biblioteca
  4. evitare qualsiasi comportamento contrario alle norme del vivere civile.



ART.6 CONTATTI



La biblioteca dispone di un modulo di contatto per eventuali richieste di enti esterni.

 www.biblioragona.blogspot.it





ART.7 VALUTAZIONE E DOCUMENTAZIONE



Le attività legate alla biblioteca verranno monitorate in itinere e soggette ad autovalutazione. I dati raccolti diventeranno indice primario per operare adeguamenti o miglioramenti, al fine di ottimizzare i risultati.







Responsabile Biblioteca 

Prof.ssa Maria Ausilia Castagna


                                                                                                   
                                                                                                    





Scarica il regolamento

Modulistica


Inventario aggiornato a settembre 2011

N.B. Man mano che altro materiale archivistico e librario conservato sarà sottoposto a interventi di schedatura e/o riordino, i relativi elenchi o inventari verranno resi disponibili online.